.
Annunci online

si legge makìa (blog a prova di imitazioni)
A proposito di balletti
post pubblicato in Sono un gangster, il 3 maggio 2010


 

Mo' non è che vogliamo cominciare la polemica sul fatto
che i leghisti non saranno presenti sul palco per il 150esimo
dell' unità d'Italia vero?
Calderoli non viene? Ecchissenefrega, scusate. Si potrebbe
addirittura festeggiare due volte, per me.



Teresa
"Che Dio ce lo conservi"
post pubblicato in Sono un gangster, il 19 aprile 2010




"Bossi - sancisce Berlusconi - è l'unico alleato che abbiamo e ha sempre
dimostrato saggezza, acutezza politica e assoluta lealtà; che Dio ce lo conservi".
Come dargli torto quando descrive il suo rapporto privilegiato con l'alleato, poi
come a voler ostentare il suo rapporto privilegiato pure con l'ostia, aggiunge:
"e sono sicuro che ce lo conserverà".
Ha voglia a sbattere porte, Gianfranco Fini.


Teresa
Non è un pesce d'aprile per le piemontesi
post pubblicato in Sono un gangster, il 1 aprile 2010


 

La Ru486 va somministrata in ospedale e le confezioni già arrivate in Piemonte
potrebbero restare al momento nei magazzini: è quanto ha detto il neopresidente
leghista della Regione, Roberto Cota, ai microfoni di "Mattino Cinque" durante la
rubrica "La telefonata" di Maurizio Belpietro. Sulla Ru486 Cota ha idee
"completamente diverse" da quelle dell'ex presidente Mercedes Bresso: farà quanto
in suo potere per fermarla.
Non c'è che dire, il Piemonte procede spedito verso la medievalizzazione. La differenza,
prima che decidessero di padanizzarsi è che ora ognuno potrà indignarsi a cazzi suoi.




Teresa

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ru486 regione piemonte roberto cota lega nord

permalink | inviato da makia il 1/4/2010 alle 8:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
No Tav un tanto al chilo
post pubblicato in Sono un gangster, il 22 gennaio 2010




La cosa bella del periodo elettorale è che si va a briglia sciolta, talmente sciolta
che messo un regionale che colleghi il Piemonte con la Lombardia, a cosa ci
serve più la Tav ?




Teresa
Quel crocifisso un po' così
post pubblicato in Sono un gangster, il 9 dicembre 2009




Non è passato nemmeno un mese da quando stavano raccogliendo
in giro le firme contro la sentenza della Corte europea di Strasburgo
che vietava l' affissione dei crocifissi nelle aule scolastiche.Non è passata
nemmeno una settimana dalla richiesta di inserire la croce sulla bandiera
( la stessa con cui ci si puliscono il culo ogni giorno ).
Ora, c'è qualcuno tra voi, a parte il crocifisso, ovviamente, che abbia voglia
di salvarlo "dal rogo" a Calderoli ?


Teresa
Sputtanano l' Italia (cit.)
post pubblicato in Sono un gangster, il 5 dicembre 2009




Se vogliamo dirla proprio tutta, le dichiarazioni di Spatuzza per adesso
sputtanerebbero solo Silvio. E ancora prima di provare quelle accuse. Se
poi ci mettiamo d'impegno, un po' di materiale di gente che ha fatto di
questo Paese una cloaca, lo troviamo. Suvvia.


Teresa


Teresa

La piccola Svizzera
post pubblicato in Sono un gangster, il 1 dicembre 2009


 

"Dal 2005 a Lazzate sono proibiti i minareti in quanto lo sanciscono le norme tecniche di attuazione del Piano regolatore generale". Lo rende noto il senatore leghista Cesarino Monti, sindaco del comune in provincia di Monza-Brianza al tempo dell'approvazione di tali norme.
E se ne vanta pure. 
A Casoria in provincia di Napoli, invece hanno pensato bene di infilzare direttamente un bambolotto di colore sulle sbarre del cancello del museo d'arte contemporanea che dal 5 dicembre al 28 febbraio ospita una mostra sull’arte africana.
Gli svizzeri potrebbero farci da portaborse a noi. Tzé.


Teresa

Il tetto alla vergogna mai eh ?
post pubblicato in Sono un gangster, il 28 novembre 2009


 

Lavorano in Italia, pagano i contributi, le tasse, la previdenza, però devono
avere un tetto di sei mesi alla cassa integrazione perchè sono stranieri.
Viva l' evasione fiscale. E il primo che si permette di straparlare sui cori razzisti
allo stadio, giuro che lo meno.


Teresa
Le magnifiche sorti e progressive dei sindaci leghisti
post pubblicato in Sono un gangster, il 21 ottobre 2009





A Musile di Piave dopo dieci anni di amministrazione di centrosinistra, la nuova giunta a guida leghista, insediata lo scorso anno, ha deciso di eliminare il quotidiano la Repubblica dalla mazzetta a disposizione dei cittadini nella biblioteca comunale. Il sindaco Gianluca Forcolin, ha
ammesso la motivazione politica "abbiamo deciso di privilegiare i giornali locali, Gazzettino e Nuova Venezia, di tenere un solo quotidiano nazionale, il Corriere, uno economico e uno sportivo. E poiché non avevamo la possibilità di aggiungere quotidiani come il Giornale o la Padania, abbiamo tolto quelli collegati ad associazioni o orientati politicamente e quindi il manifesto, dichiaratamente comunista e Repubblica che è comunque orientata a sinistra". Ecco, vi basti per non fare la solita faccia da ebeti quando Reporters sans frontieres per la libertà di stampa ci piazza tra l' Argentina e la Romania.



Teresa

L' ulivo non andava bene, volevano un pino
post pubblicato in Sono un gangster, il 28 settembre 2009




In migliaia si sono trovati a Ponteranica nel Bergamasco per protestare contro il
sindaco leghista che aveva fatto togliere la targa che nella biblioteca pubblica
ricordava la morte di Peppino Impastato, vittima della mafia. Quella targa doveva
essere fissata sull'ulivo della pace piantato un anno fa, ma, nella notte, qualcuno
l'aveva sradicato lasciando un beffardo biglietto: "Qui voglio un pino".

Perché vedete, io prima di prendermela con questo povero stronzo, ho l'impressione
che il problema stia a monte e che invece di sfilare in migliaia dopo, uno dovrebbe
pensarci mille volte quando va a scegliersi un sindaco leghista. O no ?
Sfoglia aprile       
rubriche
links
tag cloud
cerca
calendario
adv